Alimentazione e fasi della vita

La corretta Alimentazione in base all'età

alimentazione-fasi-vitaAssumere un’alimentazione corretta significa adattare la propria alimentazione anche al momento della vita che si sta vivendo.

Alimentazione del bambino

In questa fase della vita si costruiscono le fondamenta per mantenersi in salute per tutta la vita: l’organismo ha bisogno dei giusti nutrienti per crescere, ma non solo, le corrette abitudini alimentari si apprendono già dall’infanzia, è quindi importante incoraggiare i bambini a seguire una dieta bilanciata fin dalla più tenera età.

Ecco qualche consiglio:

  • Valorizzare la prima colazione come pasto fondamentale
  • Distribuire i nutrienti in 4-5 pasti da assumere seduti a tavola insieme alla famiglia
  • Non offrire troppo cibo o insistere perché venga finito
  • Servire sempre frutta e verdura ai pasti o come spuntini
  • Non usare il dolce come premio
  • Non avere timore di negare dolciumi, bibite dolci o patatine
  • Servire merende sane e non troppo ricche (frutta, yogurt, pane integrale)
  • Non preparare altre pietanze se si rifiuta di mangiare quello che ha nel piatto
  • Non punire il bambino se non mangia qualcosa
  • Incoraggiare il bambino ad assaggiare cibi diversi e a masticare bene il cibo congratulandosi con lui quando mangia qualcosa di nuovo
  • Incoraggiare sempre l’attività fisica anche solo attraverso la corsa ed il gioco, facendo si che non trascorrano troppo tempo in attività sedentarie.

Alimentazione in età adulta

Le buone scelte alimentari dell’età adulta aiutano a preservare la salute anche in età avanzata, è consigliabile quindi:

  • Fare sempre una colazione bilanciata
  • Consumare molta frutta e verdura
  • Evitare i grassi saturi
  • Bere alcolici con moderazione
  • Imparare a gestire lo stress
  • Non fumare ed evitare il fumo passivo
  • Mantenere il giusto peso
  • Praticare attività fisica

Alimentazione al femminile

La donna ha dei fabbisogni specifici:

In età fertile è importante sopperire alla perdita di Ferro che si verifica con il ciclo mestruale assumendo cibi ricchi di questo minerale associandoli ad alimenti ricchi di Vit. C che ne favorisce l’assimilazione.

alimentazione-gravidanzaIn gravidanza occorre assumere maggiori quantità di Acido Folico, in particolare nel primo trimestre, per prevenire anomalie del tubo neurale del bambino. E’ indispensabile un adeguato apporto di Calcio per prevenire l’osteoporosi (assunto insieme alla Vit. D) e di Ferro, sempre associato alla Vit. C, per la formazione dei globuli rossi. Infine occorre aumentare il consumo di Fibre per prevenire la stipsi e di acqua.

Durante l’allattamento vi è un maggiore fabbisogno di nutrienti, quindi la dieta deve essere il più possibile varia ed equilibrata ed occorre bere almeno 2 litri di acqua al giorno per sostenere la produzione di latte. In particolare poi occorrerà aumentare il consumo di Vit. A, Vit. C, Calcio e Vit. D. Ci sono, invece, alcuni alimenti che sono controindicati durante l'allattamento per diversi motivi; alcuni per il cattivo sapore che possono dare al latte rendendolo sgradevole per il neonato: cipolla, prezzemolo, carciofi, broccoli, cavoli, asparagi; altri perché possono causare intossicazioni alimentari pericolose per mamma e bambino: selvaggina, crostacei, molluschi, prodotti alimentari con uova crude; infine ci sono alimenti che possono disturbare il bambino per le sostanze che contengono che sono inadatte ad un fisico non ancora completamente maturo: cioccolato, the, caffè, bevande gasate e zuccherate, vino, birra. Se il lattante soffre di coliche gassose evitare tutti i latticini (che si possono eventualmente sostituire con latticini di capra), i legumi e la frutta secca. 

Se il lattante è a rischio allergico, cioè almeno un genitore o un fratello sono allergici ad alimenti, pollini, acari e polvere, muffe, evitare:

  1. fragole, agrumi, banane, ananas, lamponi, avocado
  2. pomodori, spinaci, fecola di patate
  3. arachidi, noci, nocciole, mandorle
  4. fave, piselli, ceci, lenticchie, fagioli
  5. albume, formaggi, yogurt, lievito di birra
  6. cioccolato, insaccati, alimenti in scatola, dadi per brodo
  7. vino, birra, cola, caffè
  8. crostacei, frutti di mare, pesce conservato.

Nella menopausa avvengono importanti cambiamenti ormonali che espongono l’organismo ad un aumentato rischi nei confronti di malattie cardiovascolari, osteoporosi e sovrappeso. E’ dunque opportuno ridurre l’apporto calorico diminuendo il consumo di grassi ed aumentando quello di fibre; aumentare il consumo di Calcio e di Vit. D per prevenite l’osteoporosi; introdurre il consumo di soia e i suoi derivati (latte di soia, tofu), contenenti fitoestrogeni, per alleviare gli eventuali sintomi dovuti al calo degli estrogeni come i disturbi urinari e vaginali. Per la depressione e gli sbalzi di umore privilegiare l’assunzione di acidi grassi Omega3, Vit. D e acido Folico. Per le vampate di calore aumentare l’apporto di Calcio.
Vuoi approfondire? Chiedimi l'alimentazione ed i rimedi naturali per la menopausa

Alimentazione dopo i 60 anni

alimentazione-anzianoL’invecchiamento comporta una serie di modificazioni fisiologiche: la produzione di saliva diminuisce ostacolando i primi processi digestivi che avvengono in bocca; diminuisce la secrezione di succhi gastrici con conseguenti difficoltà di assorbimento di Vit. B12, Acido Folico, Vit. D e Calcio. Infine la muscolatura liscia intestinale si indebolisce con possibile stipsi.

Questi mutamenti contribuiscono alla diminuzione dell’assorbimento dei nutrienti, anche se introdotti nelle giuste quantità, pertanto è estremamente importante assicurarsi una dieta varia ed equilibrata.

L’alimentazione indicata per gli anziani è comunque sovrapponibile a quella dell’adulto anche se andranno ridotte le quantità: il fabbisogno energetico, infatti, diminuisce all’aumentare dell’età.

Per facilitare i processi digestivi occorrerà scegliere gli alimenti sulla base delle condizioni dell’apparato masticatorio e prestare attenzione anche alla loro preparazione: tritare le carni, grattugiare o schiacciare frutta ben matura, preparare minestre, purea e frullati, scegliere un pane morbido, possono essere soluzioni per continuare ad avere un’alimentazione varia e sana.

Fai i test gratuiti di dietaenutrizione.it

Dal Blog

Iscriviti alla newsletter

Consulente

Consulente dieta Gift - Gift tutor

I miei e-book

Il giardino dei libri

Il Giardino dei Libri

Sonia Verri - Consulente Naturopata

 Via Guido Rossa, 23
 41016 Rovereto s/S (MO)
 Cell.: 3470356919
 info@dietaenutrizione.it

 C.F. VRRSNO71D64B819N

A.N.E.A. Accademia Naturopatia
Dieta e nutrizione - il Ben - Essere come stile di vita

Come Naturopata, le pratiche che svolgo non sono prestazioni sanitarie e non si prefiggono la diagnosi di patologie specifiche, né la prescrizione di farmaci o l'elaborazione di diete mediche. La parola “dieta” (dal greco = modo di vivere) indica sempre un regime alimentare; non prescrivo diete mediche ma fornisco consigli sull'alimentazione naturale con lo scopo di aiutare le persone a seguire regole alimentari sane conciliabili con la loro costituzione e stile di vita.

Login

Register

You need to enable user registration from User Manager/Options in the backend of Joomla before this module will activate.
Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Utilizza invece cookie di terze parti di tipo analytics. Continuando la navigazione accetti l'uso di tali cookie.