Terapie Naturali Olistiche
kiwi contro insonnia

Come ottenere un buon sonno senza ricorrere ai farmaci? La natura ci aiuta attraverso un frutto: scopri quale, ma anche quanto e quando mangiarne …

Anche un semplice frutto può aiutarci: il kiwi!

E’ statisticamente appurato che un terzo della popolazione adulta ha difficoltà ad addormentarsi o un sonno disturbato che si riflette poi sulle attività diurne. L’insonnia cronica aumenta il rischio di depressione e favorisce l’assunzione sistematica di farmaci con rischio di dipendenza e di esacerbazione di altre condizioni come il reflusso gastroesofageo, l’apnea nel sonno e la frequenza urinaria..

Tecniche non farmacologiche come la terapia cognitivo-comportamentale oppure i training di rilassamento, d’altro canto, pur risultando efficaci per la maggior parte dei soggetti richiedono molto tempo per imparare e la risposta al trattamento varia.

Di conseguenza, i trattamenti naturali che possono migliorare sia gli attacchi di insonnia che la qualità del sonno sono preferibili.

Ecco un frutto contro l’insonnia: il kiwi!

Sembra troppo semplice? Eppure è così!

Esistono alimenti che agevolano il rilassamento e, con esso, anche il sonno: uno di questi è il kiwi.

E’ stato infatti dimostrato attraverso uno studio(1) che se si assumono tutte le sere 2 kiwi un’ora prima di andare a dormire, dopo 1 mese:

  • Il tempo di addormentamento si riduce
  • I risvegli precoci si riducono
  • La durata totale del riposo notturno aumenta
  • Il potere ristoratore del sonno migliora

Perché?

Le ragioni sono più di una e, come sempre in natura, il rimedio nella sua interezza è sempre più funzionale di una singola parte o estratto. Dobbiamo le proprietà del kiwi all’elevato contenuto di:

  • antiossidanti tra cui la vitamina C ed E, flavonoidi e carotenoidi: è noto che i soggetti che soffrono di disturbi del sonno presentano elevati livelli di stress ossidativo che il kiwi è in grado di contrastare;
  • serotonina che è il prodotto finale del metabolismo del triptofano, legato al movimento rapido degli occhi (REM): un suo basso livello può causare insonnia;
  • folati: l'insonnia è una delle malattie neuropsichiatriche che sono secondarie alla carenza di folati;

Quali altre strategie alimentari possiamo utilizzare per favorire un buon riposo?

Ci sono altri piccoli trucchi che possiamo associare al kiwi per sconfiggere definitivamente questo fastidioso problema:

  • Consumare una cena leggera e senza grassi per alleggerire la digestione e per non coricarci con l’apparato digerente ancora in piena attività
  • Consumare a cena cereali integrali in grado di apportare ulteriormente triptofano, il precursore della serotonina
  • Consumare qualche mandorla, anch’esse ricche di triptofano

Infine ... goderci una BUONA NOTTE

Fonte

(1) Effect of kiwifruit consumption on sleep quality in adults with sleep problems. Asia Pacific Journal of Clinical Nutrition. 2011
Fai i test gratuiti di dietaenutrizione.it

Dal Blog

Iscriviti alla newsletter

____ Consulente Food ___

I miei e-book

Libri per il tuo benessere

Il Giardino dei Libri

Sonia Verri - Consulente Naturopata

 Via Guido Rossa, 23
 41016 Rovereto s/S (MO)
 Cell.: 3470356919
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 C.F. VRRSNO71D64B819N

A.N.E.A. Accademia Naturopatia
Dieta e nutrizione - il Ben - Essere come stile di vita

Come Naturopata, le pratiche che svolgo non sono prestazioni sanitarie e non si prefiggono la diagnosi di patologie specifiche, né la prescrizione di farmaci o l'elaborazione di diete mediche. La parola “dieta” (dal greco = modo di vivere) indica sempre un regime alimentare; non prescrivo diete mediche ma fornisco consigli sull'alimentazione naturale con lo scopo di aiutare le persone a seguire regole alimentari sane conciliabili con la loro costituzione e stile di vita.

Login

Register

You need to enable user registration from User Manager/Options in the backend of Joomla before this module will activate.
Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Utilizza invece cookie di terze parti di tipo analytics. Continuando la navigazione accetti l'uso di tali cookie.