Terapie Naturali Olistiche
Come rinforzare le difese immunitarie in questa emergenza da coronavirus

Un sistema immunitario efficiente è indispensabile per difenderci dalle malattie e dalle infezioni.
Come fare per potenziare le nostre difese immunitarie?
Il cibo può aiutarci contro il Coronavirus? E quali integratori antivirali assumere?
Scopri l’integratore antivirale rivelazione testato dall’Università Tor Vergata e La Sapienza di Roma!

Come potenziare il sistema immunitario in modo naturale 

Avere un sistema immunitario efficiente è fondamentale per difenderci dalle malattie e dalle infezioni. Questo vale sempre, ma ancora di più in questo periodo di emergenza sanitaria Covid-19 che stiamo vivendo.

In questo articolo esamineremo i principali fattori che influiscono sul sistema immunitario su cui possiamo agire in modo semplice ed in autonomia:

  • L’importanza di un intestino sano per un sistema immunitario sano
  • L’alimentazione secondo la propria tipologia costituzionale
  • Lo stress: come mantenerlo sotto controllo in modo naturale
  • Gli integratori antivirali  

Un intestino sano per un sistema immunitario sano

Il sistema immunitario è quello “scudo” che ci protegge dagli agenti esterni come parassiti, virus e batteri ma anche dagli agenti interni impedendo ad esempio la crescita di cellule “impazzite” responsabili dello sviluppo di tumori e altre patologie.
Ecco perché la comunità scientifica sostiene sempre più che è importante rafforzare le difese immunitarie per restare in salute.

Le cellule immunitarie sono distribuite in diversi organi e tessuti del nostro corpo: il timo, i linfonodi, il midollo osseo, le tonsille, l’appendicite, la milza e, non ultimo, l’intestino.

L’intestino ha un ruolo fondamentale nell’immunità di un individuo, infatti possiede circa il 60-70% delle cellule immunitarie del corpo.
Non a caso già Ippocrate sosteneva che “tutte le malattie partono dall’intestino”.

Fondamentale è l’equilibrio della cosiddetta “flora intestinale” o microbiota per lo sviluppo del sistema immunitario e la produzione di molecole che regolano le risposte immunitarie.
Il microbiota agisce inoltre come scudo contro microbi patogeni che potrebbero colonizzare l’apparato digerente. Se il sistema immunitario diventa inefficiente può faticare a  distinguere le sostanze dannose da quelle che non lo sono, la risposta immunitaria potrebbe scatenarsi verso componenti innocui del cibo o a batteri "amici", scatenando fenomeni allergici o addirittura malattie croniche o autoimmuni (rif. Trattato di Medicina Naturale - J. E. Pizzorno Jr., M.T. Murray)

Come prendersi cura del microbiota per migliorare le difese immunitarie?

Lo stile di vita è la chiave per promuovere la salute del microbiota. 
L’alimentazione è in grado di influenzare profondamente la composizione della flora e la salute della mucosa intestinale; ciò che mangiamo ha importanti effetti sul sistema immunitario intestinale, con effetti che possono riguardare l’intero organismo, non solo l’intestino.

Protocolli alimentari personalizzati permettono di modificare e riequilibrare la flora batterica intestinale in una sola settimana e probiotici, prebiotici e simbiotici possono arricchirla di batteri “buoni”.

Cosa sono probiotici, prebiotici e simbiotici?
I probiotici sono batteri vivi (principalmente lattobacilli e bifidobatteri) che possono essere assunti sotto forma di alimenti fermentati o integratori alimentari per rifornire l’intestino di microrganismi benefici, mentre i prebiotici sono sostanze che favoriscono la crescita o l’attività dei batteri “buoni” e sono costituiti prevalentemente fibre solubili. I simbiotici forniscono insieme probiotici e prebiotici.

Io utilizzo questo integratore>> Farmabiotic, Fermenti Lattici Probiotici e Prebiotici

oppure il Kefir che è alimento fermentato  simile allo Yogurt ma con molti più ceppi probiotici, oltre 30,  in grado di superare la barriera acida dello stomaco e raggiungere l’intestino ancora attivi.

Lo produco da sola a partire dallo starter>>Coltura per Lattoinnesto Kefir

Alimentazione secondo la propria tipologia costituzionale

Non siamo tutti uguali: c’è chi è alto con metabolismo veloce e di temperamento irascibile oppure chi è basso, con metabolismo lento e calmo. Si possono distinguere negli individui delle caratteristiche dominanti che definiscono differenti costituzioni individuali con determinate caratteristiche fisiche, metaboliche e di predisposizione a determinate malattie. [Approfondisci>>La Costituzione Individuale] 

Ad esempio la Costituzione Acqua tende ad avere problemi col sistema linfatico, la Costituzione Aria col sistema respiratorio, la Costituzione Fuoco con il fegato e la Costituzione Terra con l’intestino.

Alimentarsi con i cibi più adatti alla propria costituzione individuale significa facilitare la digestione e quindi il compito dell’intestino che eviterà di infiammarsi e di creare disbiosi; significa migliorare l’assimilazione dei vari nutrienti e rinforzare il sistema immunitario. [Approfondisci>>Alimentazione e Costituzione Individuale]

Se ti piace leggere>>> Stimolare il sistema immunitario. Gli alimenti chiave per sviluppare le difese personali

E se vuoi scoprire la tua costituzione fai qui il test gratuito>>Test della costituzione individuale

Mantenere sotto controllo lo stress

C’è un forte legame tra stress e sistema immunitario: quando si è in condizioni di stress odi  ansia cronica il corpo produce in eccesso degli ormoni, in particolare il cortisolo, che riducono l’attività immunitaria.

Le persone stressate sono infatti più suscettibili allo sviluppo di malattie anche banali come il comune raffreddore.

Anche se non sempre è possibile evitare lo stress, possiamo però adottare delle strategie per gestirlo meglio: ecco come combattere e vincere lo stress, leggi qui>>Tecniche anti Stress

Gli integratori antivirali

Lo sappiamo tutti: per prevenire e contrastare le malattie è importante mantenersi in forza. 
In naturopatia diamo molta importanza al “terreno” ovvero allo stato del nostro organismo che può creare un ambiente favorevole o rendere difficile l’insediarsi di virus, funghi e batteri.

Rinforzare il nostro terreno, il nostro organismo è una scelta indispensabile per prevenire e combattere l’invasione da parte di questi patogeni.

Ecco gli integratori naturali che ritengo indispensabili per potenziare il nostro terreno e al tempo stesso svolgere un’azione antivirale.

Lattoferrina

La lattoferrina è una proteina presente già nel colostro, il primo latte prodotto dopo la nascita del neonato, e serve al bambino per proteggersi già dalla nascita da infezioni all'apparato gastrointestinale.
E’ impiegata in ambito integrativo e clinico come rimedio antimicrobico, immunomodulatore, antiossidante e antinfiammatorio e si è dimostrata efficace nei confronti di virus come l'HIV, l'Herpes Simplex e il Citomegalovirus.

Studi effettuati prima dal Dr Giuseppe di Bella ed ora, con specifico riferimento al Coronavirus, dalle Università romane Tor Vergata e La Sapienza di Roma hanno evidenziato che «Incredibilmente dopo dieci giorni dall’inizio della terapia, osservavamo la scomparsa dei sintomi, e dopo altri dieci/dodici giorni ottenevamo la negativizzazione del tampone.».

I risultati evidenziano che la Lattoferrina blocca le fasi precoci dell’infezione da Covid-19 ed è attiva anche quando la cellula è già infetta.

 «La lattoferrina agisce bloccando la porta d’ingresso del virus. Potremo quindi usarla anche in futuro nell’ambito della prevenzione, perché i nostri studi ci danno ragione.

La lattoferrina potrebbe essere usata in pazienti asintomatici o lievemente sintomatici per prevenire il peggioramento della SARS-CoV2. Il dosaggio ideale di Lattoferrina deve essere diversificato sulla base della gravità dei sintomi. I pazienti asintomatici con COVID-19 devono usare 300 mg, somministrati per via orale, raddoppiando il dosaggio (massimo 1gr) per i pazienti lievemente sintomatici. Suggeriamo di mantenere il trattamento almeno fino a quando il tampone al COVID-19 diventa negativo». [cit. Dr.ssa Campione autrice dello studio romano]

Io utilizzo questa, che ha il dosaggio giornaliero consigliato>>Lattoferrina Capsule

Vitamina C

Una delle azioni della vitamina C è quella di diminuire o bloccare completamente la riproduzione di tutti i virus con i quali viene a contatto. Anche nelle cellule infettate dall’HIV è stato dimostrato che la vitamina C riduce la replicazione virale di oltre il 99%.

Studi effettuati presso lo Zhongnan Hospital in Cina hanno dimostrato gli effetti positivi dell’assunzione di Vitamina C ad alte dosi (1.500 mg per 3-4 volte al giorno) nei confronti della risposta infiammatoria e che la sua carenza è legata ad un aumento del rischio e della gravità delle infezioni influenzali.

Il nostro organismo non è in grado di produrre vitamina C, pertanto per raggiungere il dosaggio consigliato nella prevenzione (1000 mg) può essere utile assumere un integratore naturale.

Il mio integratore è>> Vitamina C 1000 mg, 240 compresse


Vitamina D

Ricerche recenti evidenziano che la Vitamina D svolge un ruolo importante anche nella regolazione del sistema immunitario.

Le evidenze cliniche hanno rilevato uno stato di carenza di vitamina D tra i pazienti con infezione da HIV ed esperimenti su colture cellulari supportano la tesi secondo cui la vitamina D ha effetti antivirali.

Diversi studi dimostrano che l’assunzione di Vitamina D porta ad infezioni respiratorie meno gravi e un minore uso di antibiotici e che ha un’azione antinfiammatoria e preventiva sulla polmonite interstiziale.

Un recente studio dell’Università di Torino evidenzia infine la connessione tra carenza di vitamina D e COVID-19. Il Prof. Giancarlo Isaia co-autore dello studio afferma che in tutti i 100 casi di pazienti positivi al virus analizzati livelli di vitamina D erano “straordinariamente bassi.

Dallo studio sono emersi alcuni dati giudicati molto interessanti, sulla base dei quali gli autori suggeriscono ai medici, in associazione alle ben note misure di prevenzione di ordine generale, di assicurare adeguati livelli di Vitamina D nella popolazione, ma soprattutto nei soggetti già contagiati, nei loro congiunti, nel personale sanitario, negli anziani fragili, negli ospiti delle residenze assistenziali, nelle persone in regime di clausura e in tutti coloro che per vari motivi non si espongono adeguatamente alla luce solare.

Io utilizzo >> Vitamina D3 2000 IU, 365 Mini Capsule morbide

Riferimenti Bibliografici

Role of Microbiome and Antibiotics in Autoimmune Diseases - Nutrition in Clinical Practice https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/ncp.10489

Trattato di Medicina Naturale - J. E. Pizzorno Jr., M.T. Murray - Red Edizioni

Lattoferrina - Metodo Di Bella http://www.metododibella.org/files/2020/04/news/lattoferrina.pdf

Lactoferrin as Protective Natural Barrier of Respiratory and Intestinal Mucosa against Coronavirus Infection and Inflammation. Elena Campione et al. Int. J. Mol. Sci. 2020, 21(14), 4903; https://www.mdpi.com/1422-0067/21/14/4903/htm

Suppression of human immunodeficiency virus replication by Vitamine C in chronically and acutely infected cells https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1698293

Suppression of human immunodeficiency virus replication by Vitamine C in chronically and acutely infected cells https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC54720/

Vitamin C Infusion for the Treatment of Severe 2019-nCoV Infected Pneumonia https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT04264533

Vitamin D and the anti-viral state https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3308600/

Vitamin D and Acute Respiratory Infections https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6736285/

Pulmonary activation of vitamin D 3 and preventive effect against interstitial pneumonia https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31777427/

Possibile ruolo preventivo e terapeutico della vitamina D nella gestione della pandemia da COVID-19 https://www.unito.it/sites/default/files/ipovitaminosi_d_e_coronavirus_25_marzo_2020.pdf

La carenza di vitamina D: un fattore di rischio per l'infezione da Coronavirus? https://www.unitonews.it/index.php/it/news_detail/la-carenza-di-vitamina-d-un-fattore-di-rischio-linfezione-da-coronavirus

Note finali

Gli integratori qui menzionati possono essere utili per rafforzare il nostro corpo, il terreno, e hanno un’azione antivirale dimostrata scientificamente. Consultarsi con il proprio medico prima di assumere/interrompere integratori.

Fai i test gratuiti di dietaenutrizione.it

Dal Blog

Iscriviti alla newsletter

____ Consulente Food ___

I miei e-book

Libri per il tuo benessere

Il Giardino dei Libri

Sonia Verri - Consulente Naturopata

 Via Guido Rossa, 23
 41016 Rovereto s/S (MO)
 Cell.: 3470356919
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 C.F. VRRSNO71D64B819N

A.N.E.A. Accademia Naturopatia
Dieta e nutrizione - il Ben - Essere come stile di vita

Come Naturopata, le pratiche che svolgo non sono prestazioni sanitarie e non si prefiggono la diagnosi di patologie specifiche, né la prescrizione di farmaci o l'elaborazione di diete mediche. La parola “dieta” (dal greco = modo di vivere) indica sempre un regime alimentare; non prescrivo diete mediche ma fornisco consigli sull'alimentazione naturale con lo scopo di aiutare le persone a seguire regole alimentari sane conciliabili con la loro costituzione e stile di vita.

Login

Register

You need to enable user registration from User Manager/Options in the backend of Joomla before this module will activate.
Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Utilizza invece cookie di terze parti di tipo analytics. Continuando la navigazione accetti l'uso di tali cookie.